top of page
  • Immagine del redattoreAlice Pellegrini

#IlMerluzzo

Oggi è la festa dell'Immacolata Concezione e molte famiglie si riuniscono per dare ufficialmente inizio al periodo natalizio. Sono molto diffuse in tutta Italia ricette a base di pesce e quindi parliamo del merluzzo.


Il merluzzo comune è un pesce di acqua salata tipico dell'oceano Atlantico. In realtà con il nome di "merluzzo" si intendono varie specie di pesci come per esempio il nasello o la busbana.


Il merluzzo comune è un pesce bianco osseo, viene pescato con reti a strascico e commercializzato in tutto il mondo. Purtroppo data la sovrapesca è entrato a far parte delle specie animali vulnerabili all'estinzione.

È molto consumato in Nord Europa, soprattutto se essiccato, dando vita così allo stoccafisso. La maggior parte dello stoccafisso è infatti prodotto in Norvegia, dove l'essiccazione avviene all'aria aperta, e poi esportato negli altri paesi. L'Italia è uno dei maggiori importatori, viene consumato in molte regioni ed ognuna ha la sua ricetta tipica. Un esempio è lo stoccafisso all'anconetana.

Dal fegato del merluzzo bianco si estrae l'olio di fegato di merluzzo, utilizzato come integratore di omega 3 utili per il benessere dell'uomo soprattutto come prevenzione di patologie cardiovascolari, vitamina A che favorisce lo sviluppo corporeo soprattutto a livello adolescenziale e favorisce la visione notturna e vitamina D necessaria per lo sviluppo scheletrico e il mantenimento del tessuto osseo.


In generale il merluzzo contiene poche calorie e molti acidi grassi omega 3 oltre a potassio in grado di ridurre il rischio di calcoli renali frequenti e di perdita di tessuto osseo nella normale condizione di invecchiamento e fosforo fondamentale per la salute di ossa e denti.


Lo stoccafisso non è da confondere con il baccalà. Il baccalà deriva dal merluzzo grigio che segue un processo di salagione e poi essiccazione. Viene anch'esso prodotto nel Nord Europa e in Canada, e poi esportato.


Il nasello, invece, è un pesce presente anche nel mar Mediterraneo, può essere consumato in tante ricette, dipende soprattutto dalla sua grandezza; mentre i pesci più grandi possono essere fatti al forno, gratinati o bolliti, quelli più piccoli sono soprattutto consumati fritti.


Un'altra variante è la busbana o merluzzetto. Viene però poco apprezzata data la grande presenza di spine, quindi si utilizza più che altro per fare zuppe o gli esemplari più piccoli fatti fritti.


E tu cosa ne pensi? Vuoi altre informazioni o cerchi nuovi spunti per altre ricette?

Scrivi un commento e scegli l'alimento del prossimo mercoledì.





Post recenti

Mostra tutti

#IlGrano

#LAnanas

Kommentare


bottom of page