top of page
  • Immagine del redattoreAlice Pellegrini

Perché limitare il consumo di caffè?

Caffè: per qualcuno se non esistesse non cambierebbe niente, mentre per altri il solo odore fa mattina.

Le linee guida consigliano un consumo di 200 mg di caffeina per le persone adulte, fino ad un massimo di 400 mg al giorno.


Cos'è il caffè??

Il caffè è una bevanda ottenuta dai chicchi di piante tropicali, che una volta essiccati e tostati possono essere venduti interi o già macinati. Dopodiché ci possono essere diversi metodi per ottenere il caffè, principalmente si dividono in espresso o no a seconda dell'estrazione, nel secondo gruppo rientrano il caffè all'americana, quello con la caffettiera napoletana o il caffè turco.

Chi più chi meno, il caffè contiene in media 80 mg di caffeina a tazzina (60 ml) e non contiene calorie senza aggiunta di zucchero.


Dove si trova la caffeina??

Il primo alimento che viene in mente alla parola caffeina è sicuramente il caffè, ma in realtà ci sono molti altri cibi che ne contengono, alcuni esempi sono il , la coca cola, le bevande energetiche e il cioccolato. Infatti alcuni studi hanno evidenziato come nel Regno Unito, a differenza dell'Italia, è il la principale fonte di caffeina, con 50 mg di caffeina a tazza (220 ml).

Per questo bisogna fare attenzione anche ai più piccoli. Per bambini e adolescenti la dose sicura al giorno è di 3 mg per chilo di peso corporeo (es. peso corporeo = 40 kg - consumo di caffeina < 120 mg), considerando 40 mg in una lattina di coca cola (33 ml) e 10 mg in una barretta di cioccolato da 50 g che sale a 25 mg se fondente.

Anche in caso di gravidanza o allattamento bisogna fare attenzione a non superare i 200 mg al giorno da ogni fonte.


Quali sono gli effetti di un abuso di caffeina??

Sopra le dosi consigliate, la caffeina può causare tachicardia, ipertensione e aritmie, ansia, tremori, insonnia ed eccitabilità. Se consumato a digiuno può anche causare acidità e bruciore di stomaco, esofagite e reflusso.

Inoltre dal punto di vista nutrizionale diminuisce l'assorbimento di alcuni minerali come calcio e ferro, favorendo osteoporosi e anemia.


Hai ancora qualche dubbio?? Scrivimi qui sotto o sui social e saprò soddisfare tutte le tue curiosità!!



Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page