top of page
  • Immagine del redattoreAlice Pellegrini

Perché la dieta vegana ha bisogno di integratori?

Che sia per motivi etici, ecologici o di gusto personale, la dieta vegana prende sempre più campo tra le persone. Ma cos'è una dieta vegana e come farla equilibrata.


Dieta vegetariana o vegana??

Esistono molti tipi di diete vegetariane e vegane, ovvero regimi alimentari diversi da quello onnivoro che prevede l'assunzione di cibi sia vegetali che animali.

La dieta pescetariana che esclude solamente la carne, quella latto-ovo vegetariana che elimina carne e pesce, quella ovo vegetariana e latto vegetariana che permette rispettivamente il consumo di uova o latte e derivati oltre ad alimenti vegetali. Si arriva poi alla dieta vegana che non ammette l'assunzione di carne, pesce, uova, latte e derivati, miele e in generale tutti i prodotti di origine animale.

In alcuni casi l'esclusione è ancora più restrittiva come nel caso dei fruttariani o dei crudisti.


Le mancanze nella dieta vegana

Non consumando tantissimi tipi di alimenti e quindi avendo l'impossibilità di seguire la Dieta Mediterranea, si arriva indiscutibilmente a delle mancanze sia dal punto di vista vitaminico che minerale che di proteine se non ben equilibrata.

Alcuni nutrienti sono presenti solamente in prodotti di origine animale, prima fra tutte la vitamina B12, oltre che vitamina D, ferro, zinco e omega 3; per questo è indispensabile l'assunzione di integratori.

La vitamina B12 non è presente in nessun alimento di origine vegetale, si possono consumare bevande di soia o di riso arricchite con questa vitamina, ma è comunque consigliato un integratore specifico, una sua carenza può portare ad anemia o altre patologie cardiache o ossee.

La vitamina D è sintetizzata dal nostro corpo soprattutto dopo l'esposizione al sole, ma anche con l'assunzione di pesce, fegato, uova, ecc. Nei vegani, vegetariani, ma in realtà in chiunque ne ha carenza, è consigliabile un integratore; infatti la sua mancanza può provocare una minor densità ossea.

Ferro, zinco e omega 3 possono essere presenti in alimenti vegetali come frutta secca, cereali integrali o tipi di verdure, ma in molti casi non è sufficiente.

Anche dal punto di vista proteico si può incappare in mancanze, risolvibili con l'assunzione di legumi o altri alimenti vegetali quali soia o suoi derivati.


Per concludere, una dieta vegana può essere seguita per ragione etica, sostenibile o qualsiasi altro motivo personale, ma attenzione a rivolgersi ad un Dietista o altro professionista dell'alimentazione in modo da assicurarsi un buon equilibrio di tutti i nutrienti e la mancanza di controindicazioni quali problemi intestinali.


Hai ancora qualche dubbio?? Scrivimi qui sotto o sui social e saprò soddisfare tutte le tue curiosità!!


Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page