top of page
  • Immagine del redattoreAlice Pellegrini

#IlCocco

Siamo in piena estate e tra i frutti più amati c'è sicuramente il cocco!!


Il cocco è il frutto della palma di cocco tipica dei luoghi tropicali, come le Filippine o l'India.

In realtà la polpa del cocco, ovvero la parte commestibile, è il seme della noce.

La noce è costituita da vari strati: esocarpo, parte liscia e bruna, mesocarpo, parte molto fibrosa commercializzata come "fibra di cocco", ed infine l'endocarpo, guscio legnoso marrone con cui viene venduto al supermercato.


Dopo aver rotto il guscio esterno, si arriva alla polpa commestibile che contiene un liquido, l'acqua di cocco.


Dal punto di vista bromatologico 100 g di prodotto hanno 3,5 g di proteine, 35 g di grassi e 9,4 g di carboidrati per un totale di 364 kcal.

Si può sottolineare l'alto contenuto di grassi, ma anche di fibra, oltre ad un buon apporto di potassio in grado di ridurre il rischio di calcoli renali frequenti e di perdita di tessuto osseo nella normale condizione di invecchiamento e fosforo fondamentale per la salute di ossa e denti.


Il cocco può essere consumato fresco, essiccato o come farina di cocco, utilizzata per i dolci o ancora come olio di cocco. L'olio di cocco o margarina non è consigliabile dato il contenuto elevato di grassi saturi.

L'acqua di cocco vanta proprietà dissetanti e diuretiche, viene bevuta fresca, ma può anche essere utilizzata per produrre vini di palma.


E tu cosa ne pensi? Vuoi altre informazioni o cerchi nuovi spunti per altre ricette? Scrivi un commento e scegli l'alimento del prossimo mercoledì.



Post recenti

Mostra tutti

#IlGrano

#LAnanas

Comments


bottom of page